Delle relazioni segrete tra Berlusconi e Putin e dei pesanti condizionamenti subiti dall'Eni per favorire l'ingresso della Gazprom sul mercato della distribuzione del metano  in Italia, Il Sole-24 Ore aveva già parlato con una serie di inchieste che ritornano d'attualità. La Gazprom è il colosso russo del gas naturale, eterodiretto dal Cremlino. Il presidente del consiglio di sorveglianza della Gazprom era allora Dmitri Medvedev, che poco tempo dopo sarà eletto presidente  della repubblica  al posto di Vladimir Putin. I retroscena dell'accordo del palace, di cui parla oggi "Repubblica", in un mio articolo del 2005.