Un collega mi scrive suggerendomi di aggiungere alla lista delle recenti "perle" del nostro presidente del Consiglio la sua dichiarazione di ieri al vertice di Parigi: "Dopo UniCredit non vedo altre ricapitalizzazioni". Non solo Berlusconi lascia intendere che dietro il piano di ricapitalizzazione di UniCredit possa esservi lo zampino del Governo, ma s’abbandona a una previsione quanto mai azzardata. In Borsa, infatti, gira già voce che anche il Banco Popolare s’appresterebbe a varare un aumento di capitale (il gruppo ha da poco inglobato la ex Popolare di Lodi di Gianpiero Fiorani) e che sarebbe in affanno anche Ubi Banca (dov’è tra l’altro confluita la bresciana Banca Lombarda). Non ci vorrà molto per capire se queste indiscrezioni, che al momento non trovano alcuna conferma, sono frutto di speculazione oppure colgono nel segno.