Banche, lo strapotere: cinque gruppi controllano più del 50% del mercato

L’invito rivolto dal Governatore alle banche – di essere"particolarmente attente alla gestione dei rappporti con le famiglie" – è quanto mai opportuno e apprezzabile. Ma dubito che l’attenzione cui allude Draghi possa spingersi oltre le buone intenzioni. Allo stesso modo dubito che la pessima considerazione dei risparmitori per gli istituti di credito possa essere corretta […]

Crisi finanziaria, dalla redistribuzione della ricchezza alla redistribuzione del debito

Sostiene l’economista Jacques Attali, che fu consigliere speciale del Presidente della Repubblica francese François Mitterrand negli anni ’80 e oggi guida la Commissione per la liberazione della crescita istituita da Nicolas Sarkozy, che il modello di svilluppo dell’economia Usa che ha portato a un’espansione abnorme dei mercati finanziari e poi al loro crollo è basato […]

Fondi sovrani, lo spauracchio dei capitali arabi serve a rilanciare la difesa dell’italianità del sistema. Come ai tempi di Fazio

I fondi sovrani degli Stati arabi, che investono nelle aziende occidentali la massa dei profitti realizzata con la vendita di gas e petrolio, vengono agitati da qualche giorno come uno spauracchio quasi a voler distogliere  l’attenzione dell’opinione pubblica dalle responsabilità della crisi finanziaria che ha provocato il crollo delle Borse di tutto il mondo. Non […]

Profumo chiede scusa ai clienti, ma dimentica i derivati venduti a Comuni e Regioni, ma anche a ristoranti e pizzerie

Alessandro Profumo, amministratore delegato di UniCredit, fa autocritica su "Repubblica" con un’intervista di Massimo Giannini. Il numero uno di una delle più grandi banche europee si assume le sue responsabilità: ammette che vi sono state esagerazioni (senza spiegare né dove né come né perché), ammette di non aver saputo prevedere (e in questo è in […]

Arpe, la verità secondo Matteo su Olimont e dintorni

Matteo Arpe ruppe con Vincenzo Maranghi sul progetto Olimont, la prospettata e mai realizzata fusione tra gruppo Olivetti-Telecom e gruppo Montedison pensata nella seconda metà del 1999 per trasferire il controllo della compagnia telefonica, attraverso la Compart, nell’orbita di Mediobanca. Racconta Arpe, nell’intervista a Milena Gabanelli pubblicata dal “Sole-24 Ore” il 9 settembre, che egli […]

top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi