Libia, gli interessi strategici dell’Eni nel paese in rivolta

L'industria petrolifera resterà la spina dorsale dell'economia libica e il clima di pesante incertezza che incombe sul futuro del paese non dovrebbe impedire all'Eni di mantenere le posizioni acquisite a partire dagli anni '50, indipendentemente dall'esito della rivolta popolare che dilaga tra Bengasi e Tripoli. È questa l'opinione più diffusa tra gli osservatori di questioni […]

Berlusconi-Putin/5: dalla Russia all’Italia passando per il Kazakhstan

Guardate questa puntata di Report della primavera 2007, prodotta da Giorgio Fornoni (se non riuscite ad aprire il filmato, potete leggere il testo della trasmissione). Vi aiuterà a inquadrare il contesto economico, geopolitico e industriale collegato alle attività di import ed export di gas e in modo particolare il ruolo dell'Eni. E' un documento pieno di sorprese che ci riporta all'oggi.

Eni, l’economista Bragantini accusa Berlusconi di tenere all’oscuro il Parlamento sui suoi colloqui con Putin e Gheddafi in materia di gas

Dell'ultimo Report, dedicato  alle Authority (Consob, Isvap, Comunicazioni, Energia), mi è rimasta impressa una breve dichiarazione di Salvatore Bragantini, economista, saggista, ex top manager bancario ed ex commissario della Consob,  sul ruolo dell’Eni in politica estera e sugli intensi rapporti tra Silvio Berlusconi e il premier russo Vladimir Putin.

top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi